La muffa nera

Che cos’è la muffa nera?

La Stachybotrys Chartarum, più comunemente conosciuta come “muffa nera”, è la classica muffa tossica per la famiglia e gli animali domestici. Si tratta di una muffa diffusa in tutto il mondo, che si sviluppa principalmente in materiali da costruzione ricchi di cellulosa negli edifici che presentano un alto livello di umidità.

Fortunatamente questa muffa è facile da riconoscere a prima vista, poichè si presenta sulle aree colpite con delle macchie informi dal colore verde-nero che rilasciano un odore pungente e molto sgradevole. Per capirci, il classico odore di una vecchia cantina, che non a caso è uno dei luoghi che maggiormente presenta la muffa nera: questi funghi infatti trovano l’habitat ideale negli ambienti in cui l’umidità raggiunge livelli superiori al 60% e nei muri in cui è presente acqua. Come, appunto, le cantine.

Quali sono i rischi per la salute?

Una volta scoperta la presenza della muffa nera, è importante agire subito per eliminarla. Non solo per una questione estetica (nessuno vorrebbe una macchia nero-verdastra su una parete della propria casa, no?), ma soprattutto per la salute di tutta la famiglia. Questa muffa è infatti altamente tossica, una delle più pericolose in assoluto.

La sua pericolosità risiede nella micotossina che produce, la Satratossina-H, che se respirata ha effetti negativi sia per l’uomo che per gli animali, causando problemi respiratori, infezioni dei seni nasali, affaticamento, attacchi di asma e altri pericolosi danni alla salute. Tutti i soggetti che respirano queste tossine vanno incontro a gravi rischi per la salute, ma i bambini, gli anziani e le persone con un sistema immunitario debole tendono a soffrire in misura maggiore degli effetti di questi gas contenenti particelle in grado di proliferare nelle vie respiratorie.

Odore sgradevole, macchie sui muri e gravi rischi per la salute… serve forse altro per dimostrare la sua pericolosità?

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *